Impianti di carico scarico automatico

Gli impianti di carico e scarico automatico sono una soluzione progettata per velocizzare un processo standard nella gestione logistica presente in ogni stabilimento di produzione e magazzino.

Normalmente, effettuare l’operazione di carico e scarico di un semirimorchio adoperando un carrello elevatore richiede tra i 30 e i 45 minuti.

Con la nostra soluzione puoi farlo in meno di due minuti.

Automazione del fine linea

Il progresso tecnologico ha portato le aziende a dotarsi di sistemi sempre più sofisticati per gestire i processi logistici fino ad adottare strutture come i magazzini automatici, che includono robot e macchinari in grado di movimentare la merce coordinandosi tra loro senza l’intervento umano.

Ma cosa succede agli ingressi di questi grandi edifici?

Per quanto siano sofisticati i software per la gestione logistica resta comunque il problema di dover trasferire la merce dalla fabbrica al magazzino e successivamente al centro di distribuzione.

Il nostro impianto di carico e scarico automatico si inserisce proprio in questo contesto e offre un nuovo livello di automazione.

Il sistema prevede l’installazione di una o più linee di carico e scarico automatico ed uno o più semirimorchi allestiti con sistema Rollerkit.

Una volta collegato all’impianto già presente avremo ottenuto l’automazione del fine linea.

Questa soluzione offre il massimo delle prestazioni quando si deve movimentare merce su pallet (approfondisci pallet), ma garantisce ottimi risultati anche con prodotti che non possono essere trasportati su supporti  standard. Chiaramente questo è dovuto al fatto che i mezzi di trasporto in commercio come i semirimorchi sono progettati per ospitare al meglio i supporti standardizzati.

Impianto di carico e scarico automatico pastificio Cellino
Impianti di carico e scarico automatico.

Il navettaggio della merce

Le aziende che producono grandi volumi di prodotti solitamente dispongono già di un sistema logistico per consegnare la merce in tutto il paese. Crescendo, si trovano con la necessità di dover separare il magazzino in cui stoccare la merce dallo stabilimento di produzione e di conseguenza sono costrette a dover “navettare” i loro prodotti da un luogo all’altro prima di arrivare alla fase di distribuzione. Una sfida che occupa risorse, tempo ed energie. Stiamo parlando di aziende che muovono centinaia di colli ogni giorno.

L’operazione di navettaggio consiste dunque del trasportare la merce appena prodotta dalla fabbrica, al luogo in cui verrà stoccata prima di essere distribuita in tutto il paese.
Ove possibile, la merce viene pallettizzata, per stoccarla con efficienza e movimentarla agevolmente. Il trasferimento avviene solitamente adoperando dei semirimorchi.

Il trasporto di un carico completo si compone di una fase di carico, una fase di scarico e due fasi di viaggio (andata e ritorno). Questo è ciò che si definisce ciclo di lavoro.

Per caricare completamente un semirimorchio con le attrezzature tradizionali occorrono in media tra i 30 e i 50 minuti, e ne occorrono circa 30 per l’operazione di scarico. Nell’ipotesi di poter coprire la distanza tra lo stabilimento e il magazzino in 20 minuti abbiamo un ciclo di lavoro di circa 110 minuti. Quasi due ore.

La durata del ciclo di lavoro è dunque ciò che determina l’efficienza dell’operazione di navettaggio. Riuscire ad abbassare il tempo del ciclo di lavoro consente di poter trasportare più colli in minor tempo.

L’impianto di carico e scarico automatico non ha solo lo scopo di automatizzare un lavoro, ma anche ottimizzare una fase essenziale per le imprese.

Gli impianti di carico scarico automatico non hanno solo lo scopo di automatizzare un lavoro

Grazie all’automazione del fine linea infatti si ottimizza una fase essenziale per le imprese e si ottengono benefici sia la punto di vista della sicurezza, sia dal punto di vista del risparmio.

Impianti di carico scarico automatico: Perchè scegliere questa soluzione

Un impianto automatico sul fine linea è un investimento che ti porterà vantaggi per tutti gli anni a venire del tuo business!

  • Automazione del fine linea: aggiungi un nuovo livello di automazione alla tua filiera
  • Riduci il personale addetto alle operazioni di carico/scarico
  • Carica un semirimorchio completo (quasi 30 tonnellate)  in soli 90 secondi!
  • Riduci il numero di rimorchi necessari
  • Riduci il numero di autisti
  • Elimina il rischio di infortunio sul fine linea
  • Riduci al minimo il rischio di danneggiare il carico
  • ROI entro 2-3 anni

Come funziona?

Una o più linee di carico automatico vengono installate nella zona di ingresso (spesso allestita con baia di carico) degli stabilimenti di produzione, mentre una o più linee di scarico vengono installate agli ingressi dei magazzini esterni o di un centro logistico. E’ possibile prevedere anche l’installazione di una o più linee di accumulo.

Le linee possono essere alimentate con carrelli elevatori, LGV/AGV, oppure essere collegate direttamente alle linee di produzione o ai magazzini automatici a seconda delle esigenze del cliente.

A completamento dell’impianto vi è l’allestimento del semirimorchio con il nostro sistema Rollerkit. Questo allestimento, oltre che essere indispensabile per il funzionamento dell’impianto e garantire tempi di ciclo altrimenti impossibili da ottenere, vi permette di avere un automezzo con il miglior sistema di carico e scarico automatizzato disponibile sul mercato.

Impianti di carico e scarico automatico

Tipologie di impianto

A seconda del tipo di merce da trasportare, possiamo realizzare differenti soluzioni.

La soluzione più utilizzata per il trasporto di merce pallettizzata è il sistema a rulli e catene, composto per l’appunto da rulli folli, su cui poggeranno i pallet, e catene motorizzate che svolgono la movimentazione della merce. Questo tipo di impianto può essere completato con deviatori, trasporti a catena, trasporti a rulli motorizzati, tavole rotanti, navette e stazioni di lettura del codice a barre a seconda del layout del magazzino e delle esigenze del cliente.

In alternativa, il sistema può essere realizzato con un tappeto a scorrimento. Questa soluzione è particolarmente indicata per la merce non pallettizzata come bobine ed elettrodomestici ed ha il vantaggio di essere carrellabile.

Completa integrazione e predisposizione all'industria 4.0

Gli impianti di carico e scarico automatici Moveco Systems rientrano nella tipologia di investimenti inseriti nel Piano Transizione 4.0 e relativo Credito d’Imposta.

La nostra tecnologia è in grado di leggere i codici dei colli in uscita e in arrivo, e comunicarli al software gestionale di magazzino (ad esempio un WMS), eliminando la necessità di una scansione manuale. E’ in grado inoltre di comunicare con impianti esistenti ed LGV.

Inoltre è possibile ricevere assistenza tecnica da remoto tramite il nostro modulo EWON.

I vantaggi di una logistica più sostenibile

Abbiamo già avuto modo di spiegare che il nostro impianto di carico e scarico automatico permette di lavorare con maggiore efficienza e consente di ridurre il numero di semirimorchi necessari a svolgere le operazioni di trasferimento, con tutti i vantaggi che ne derivano sia dal punto di vista del risparmio economico, sia dal punto di vista ambientale. E questo è un vantaggio evidente ed inconfutabile. Inoltre, sebbene la quantità di viaggi necessaria per l’operazione di navettaggio resti invariata, automatizzare il fine linea consente di ridurre praticamente a zero l’utilizzo di carrelli elevatori ed LGV, abbassando le emissioni di CO2.

Essere più sostenibili apre le porte a nuove gare d’appalto e alla possibilità di lavorare con un maggior numero di clienti che è sempre più attento ed esigente sul tema della sostenibilità. 

Vuoi ottimizzare il navettaggio per la tua attività?

Se stai cercando una soluzione per la tua logistica ti regaliamo il nostro report esclusivo in cui ti spieghiamo in modo approfondito come ottimizzare il navettaggio della tua merce e ti offriamo una consulenza gratuita dove ti aiutiamo a trovare la soluzione più adatta alla tua esigenza.